informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Compilare un curriculum: quello che devi sapere

Commenti disabilitati su Compilare un curriculum: quello che devi sapere Studiare a Padova

Compilare un curriculum è uno step fondamentale per la costruzione del proprio futuro professionale.

Potremmo definire il documento una sorta di biglietto da visita con il quale ci si presenta e ci si approccia al mondo del lavoro.

E’ piuttosto chiaro quindi che la redazione di un cv rappresenta un momento importante, che non può assolutamente essere sottovalutato o affrontato con approssimazione e superficialità.

L’obiettivo del documento è convincere il selezionatore a contattarci per un colloquio di lavoro per cui bisogna fare il possibile per attirare la sua attenzione.

Che si tratti di un cv euro pass o di un cv tradizionale di seguito una piccola guida che ti aiuterà a compilare un curriculum nel modo giusto.

Come fare un curriculum vitae perfetto

Chiaro, sintetico, fluido ed esaustivo: sono le caratteristiche di base che dovrebbe avere un curriculum vitae.

Cerchiamo quindi di analizzare nel dettaglio le varie sezioni che compongono un cv e le relative peculiarità.

Dati anagrafici

Non c’è molto da dire sulla sezione se non che bisogna inserire nome, cognome, luogo e data di nascita, stato civile, indirizzo, telefono e contatto email.

Esperienze formative

La sezione comprende gli studi compiuti, quindi master, corsi di laurea, liceo ecc.

E’ importante indicare i vari step seguendo un ordine cronologico decrescente, partendo dal percorso più recente per arrivare al diploma superiore.
Inutile precisare che elementari e medie non rientrano tra i dettagli rilevanti ai fini della valutazione di un recruiter.

Per quanto riguarda il percorso universitario è consigliabile inserire anche l’ateneo frequentato, l’anno di conseguimento del titolo e il voto finale.

Nelle esperienze formativa devono essere indicati anche eventuali corsi di formazione svolti prima o dopo l’università.

Pur esulando dall’esperienza scolastica tradizionale, seminari e giornate di formazione rivelano gli interessi del candidato per cui rappresentano un dettaglio rilevante da annoverare nella sezione in oggetto.

Esperienze professionali

Siamo nella parte più importante del nostro documento, quella sulla quale i selezionatori focalizzano maggiormente l’attenzione.

Anche in questo caso le informazioni devono seguire un ordine cronologico decrescente; si parte dall’esperienza più recente per poi proseguire a ritroso nel tempo.

Per ogni lavoro è fondamentale indicare dettagliatamente la posizione ricoperta, corredata dalla descrizione delle mansioni svolte e delle relative responsabilità.

Consigliamo di evidenziare eventuali competenze e conoscenze acquisite nel corso dell’esperienza, così che il recruiter possa farsi un’idea chiara delle reali capacità operative.

Non dimenticarti di affiancare ad ogni lavoro la data di inizio e fine attività.

Può tuttavia capitare di non avere nulla da scrivere in questa sezione, perché ancora studenti o perché appena laureati. In questo caso il consiglio è di indicare eventuali periodi di stage e tirocini, che in qualche modo rappresentano comunque un approccio col mondo del lavoro.

curriculum vitae

Conoscenze lingue straniere

Attualmente in un curriculum europeo, ma anche in un cv in formato tradizionale, la conoscenza di una o più lingue è un requisito indispensabile per essere quanto meno presi in considerazione nel mondo del lavoro, qualunque sia il settore di riferimento.

L’inglese è praticamente d’obbligo, ma in questo caso più lingue si conoscono più aumentano le possibilità di occupazione, soprattutto in quegli ambiti in cui sono presenti processi di internazionalizzazione e rapporti commerciali con l’estero.

Per ogni singola lingua straniera che indichi nel curriculum devi precisare anche il livello di padronanza relativo ai seguenti tre aspetti:

  1. comprensione
  2. conversazione
  3. traduzione

Se hai frequentato corsi di lingue o conseguito certificazioni e attestati, questa è la sezione giusta in cui inserirli.

Competenze informatiche

Al pari delle conoscenze linguistiche, per importanza, anche le competenze in ambito informatico.

In questa sezione dovrai quindi inserire la conoscenza di eventuali linguaggi di programmazione, pacchetti software, programmi grafici, database e software gestionali.

Se hai avuto esperienze professionali ti consigliamo di indicare nello specifico con quali strumenti ti sei interfacciato e quale grado di padronanza hai in merito.

Hobby e interessi

Scrivere un curriculum perfetto non significa soltanto inserire le informazioni al posto giusto.

Un documento ben redatto deve risultare completo in ogni sua parte e deve contenere quante più informazioni possibili in merito al candidato; deve in altre parole essere in grado di presentare in maniera esaustiva il profilo, sia da punto di vista professionale che non-professionale.

La sezione dedicata agli hobby e agli interessi è spesso sottovalutata.
La tendenza comune è quella di compilarla frettolosamente, in maniera approssimativa e senza alcun criterio logico.

Non c’è niente di più sbagliato.

Il selezionatore, come ti abbiamo già anticipato in precedenza, ha bisogno di avere un quadro completo del candidato, che includa le competenze professionali ma anche le caratteristiche della persona. Soltanto in questo modo potrà valutare se il profilo risponde alle esigenze dell’azienda e se risulta adatto alla posizione da ricoprire.

Cerca di curare nel dettaglio la stesura di questa parte del curriculum.
Indica i tuoi hobby, i tuoi sport preferiti e le tue passioni; e se puoi metti in evidenza le attività che indirettamente potrebbero risultare correlate al lavoro da svolgere, o che comunque potrebbero fornire importanti indicazioni in merito alle tue attitudini.

Aspirazioni e ambizioni lavorative

In questa area del cv bisogna indicare le personali ambizioni professionali, i progetti per il futuro e le motivazioni che spingono a raggiungere determinati traguardi.

Prima di iniziare ad elencare sogni e aspirazioni è importante riflettere un attimo e cercare di compilare la sezione con cognizione di causa, tenendo ben presente la posizione per la quale ci si candida.

Non possiamo dirti noi quali ambizioni devi avere ma possiamo consigliarti di essere il più possibile coerente con quanto scritto nel cv.

Consigli utili

Prima di concludere l’articolo un vademecum di aspetti da curare:

  • La foto deve essere professionale, di buona qualità e possibilmente in formato passaporto.
  • La lunghezza del curriculum non dovrebbe superare le due pagine di contenuto.
  • Il testo deve risultare leggibile per cui attenzione a scegliere un carattere chiaro e allo stesso tempo professionale.
  • Il testo non deve contenere errori e deve risultare gradevole dal punto di vista grafico.
  • Alla fine del documento bisogna inserire l’autorizzazione al trattamento dei dati personali.

Ora che sai come compilare un curriculum non devi fare altro che iniziare ad impostare il tuo biglietto da visita attenendoti alle linee guida che ti abbiamo fornito in questo articolo-guida.

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali