informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Musei a Padova e dintorni: i migliori da visitare

Commenti disabilitati su Musei a Padova e dintorni: i migliori da visitare Studiare a Padova

Se vuoi sapere quali sono i musei a Padova che meritano una visita allora ti consigliamo di spendere qualche minuto su questa pagina.

L’Università Telematica Niccolò Cusano ha realizzato una piccola guida, pensata appositamente per chi desidera conoscere a fondo la città veneta attraverso le collezioni d’arte e le raccolte archeologiche custodite all’interno dei poli museali del territorio.

All’interno della guida sono raccolte le principali informazioni di carattere pratico (indirizzi, orari di apertura, giorni di chiusura, costo del biglietto ecc) e le indicazioni in merito ai musei aperti gratis.

Musei Civici agli Eremitani

All’interno dell’ex convento dei frati Eremitani è attualmente ospitato il complesso museale più antico del Veneto, i Musei Civici agli Eremitani, che comprendono il Museo Archeologico, il Museo di Arte Medievale e Moderna e la Cappella degli Scrovegni. Rientra nel complesso anche Palazzo Zuckermann.

Indirizzo, orari e biglietti

Musei Civici Eremitani: Piazza Eremitani, 8 – Padova

Aperto: dal martedì alla domenica dalle ore 09.00 alle ore 19.00
Chiuso il lunedì

Costo del biglietto: intero 10,00 euro – ridotto 8,00 euro – gratuito per i possessori di Padova Card

Museo Archeologico

Al piano terra dell’ex convento degli Eremitani ha sede il Museo Archeologico che custodisce importanti collezioni di reperti archeologici.

L’esposizione si sviluppa lungo 19 sale, all’interno delle quali numerose testimonianze che, a partire dall’epoca paleoveneta, ripercorrono l’evoluzione storico-archeologica padovana.

La maggior parte delle collezioni custodite all’interno del Museo Archeologico di Padova provengono da raccolte private e dagli scavi effettuati nel corso degli ultimi due secoli sul territorio.

Degna di nota la sezione egizia, nell’ambito della quale le scoperte archeologiche di Belzoni, noto esploratore padovano.

Museo di Arte Medievale e Moderna

Le sale del secondo piano di quello che un tempo era un convento accolgono il Museo d’Arte Medievale e Moderna, costituitosi alla fine del ‘700.

La pinacoteca è senza dubbio la sezione più interessante; oltre tremila i dipinti provenienti da istituzioni religiose e lasciti privati, tra i quali tavole di Giorgione, di Tiziano e opere di pittura veneta dal ‘300 al ‘700.
Spicca tra i capolavori il Crocifisso di Giotto, datato inizio del ‘300, che un tempo troneggiava sull’altare della Cappella degli Scrovegni.

All’interno del museo è allestita una sala multimediale dedicata agli affreschi di Giotto presenti nella Cappella.

Palazzo Zuckermann

L’ottocentesco Palazzo Zuckermann accoglie attualmente l’espansione espositiva delle collezioni dei Musei Civici.

L’imponente edificio, recentemente restaurato, è sede di due musei: il Museo di Arti Applicate e Decorative e il Museo Bottacin.

Indirizzo, orari e biglietti

Palazzo Zuckermann: Corso Garibaldi, 33 – Padova

Aperto: dal martedì alla domenica dalle ore 10.00 alle ore 19.00
Chiuso il lunedì

Costo del biglietto: intero 10,00 euro

Padova card

Museo di Arti Applicate e Decorative

Al piano terreno e al primo piano di Palazzo Zuckermann è allestito il Museo di Arti Applicate e Decorative, esposizione di oltre duemila pezzi appartenenti alle raccolte del Museo d’Arte Medievale e Moderna.

Tra gli oggetti esposti vetri, intagli, argenti, gioielli, tessili, mobilio e manufatti in uso a Padova nel periodo compreso tra il Medioevo e la seconda metà dell’Ottocento.

Tra le sezioni più interessanti quella dedicata alla ceramica, costituita da legati di collezionisti privati e reperti recuperati da attività di scavo.
Degne di nota le maioliche provenienti dalle prestigiose fabbriche di Venezia, Pesaro e Urbino.

Museo Bottacin

Il secondo piano di Palazzo Zuckermann ospita il Museo Bottacin, costituito dagli oggetti d’arte  della collezione privata, prevalentemente numismatica, del facoltoso commerciante triestino Nicola Bottacin.

Lo spazio espositivo è suddiviso in due differenti percorsi di visita.

Il primo, quello che rende il museo uno degli istituti numismatici più prestigiosi d’Europa, racconta la storia della monetazione, a partire dall’epoca preromana fino ad arrivare all’epoca veneziana.
Il percorso di visita si sviluppa attraverso espositori ottocenteschi all’interno dei quali sono esposte, in ordine cronologico, medaglie e monete.
Tra gli esemplari padovani spicca il ducato d’oro di Francesco I da Carrara.

Il secondo itinerario è dedicato alle opere d’arte, tra le quali dipinti di artisti veneti e lombardi.

Tra le sezioni degne di nota quella dedicata alle armi antiche, nell’ambito della quale è possibile ammirare una raccolta di fucili, pistole e armi bianche.

MUSME – Museo di Storia della Medicina

Tra i musei a Padova che meritano una visita non può assolutamente mancare il MUSME.

Inaugurato nel 2015, il Museo della Storia della Medicina è ospitato all’interno del palazzo ottocentesco sede del primo ospedale padovano.

La concezione espositiva si basa su approccio innovativo che racconta la storia della medicina, da disciplina antica a scienza moderna, con un linguaggio estremamente affascinante.

Il MUSME, a metà tra una classica collezione di reperti e un moderno centro scientifico,  ha vinto il  prestigioso premio eContent Award Italy, nella sezione eLearning & Science, per i migliori contenuti e servizi in formato digitale.

L’intera esposizione ruota intorno al corpo umano e si sviluppa su tre piani.

Le sezioni sono suddivise nelle seguenti sale:

  • Sala della storia dell’ex Ospedale di San Francesco Grande
  • Sala dell’Università di Padova e della Rivoluzione Scientifica del XVI secolo
  • Sala Anatomia
  • Sala Fisiologia
  • Sala Patologia
  • Sala Terapia
  • Teatro Anatomico
  • Sale per esposizioni tematiche

Accanto a reperti antichi, libri e strumenti medici numerosi exhibit interattivi.

Indirizzo, orari e biglietti

MUSME: via San Francesco, 94 – Padova

Aperto:
da martedì a venerdì dalle ore 14.30 alle ore 19.00
week end e festività dalle ore 09.30 alle ore 19.00
Chiuso il lunedì

Costo del biglietto:
intero 10,00 euro
ridotto (studenti con tessera universitaria) 6,00 euro
ridotto (over 65 e gruppi) 8,00 euro

Museo dell’Osservatorio Astronomico – La Specola

Nell’elenco dei musei a Padova da visitare non può assolutamente mancare La Specola, la torre maggiore del Castello Carrarese trasformata in osservatorio nel XVIII secolo.

All’interno della costruzione medievale è visitabile il Museo dell’Osservatorio Astronomico che ripercorre 250 anni di storia astronomica.

L’esposizione si sviluppa attraverso le sale e gli ambienti della torre un tempo utilizzati dagli astronomi padovani.

Il percorso museale comprende più di mille strumenti utilizzati in astronomia a partire dal XVI secolo fino alla prima metà del Novecento; tra i pezzi in esposizione cannocchiali, orologi, quadranti, strumenti matematici e meteorologici.

Indirizzo, orari e biglietti

Museo dell’Osservatorio Astronomico – La Specola: vicolo dell’Osservatorio, 5 – Padova

Il museo è visitabile esclusivamente mediante visita guidata.
Da ottobre ad aprile: sabato, domenica e festivi alle ore 16.00
Da maggio a settembre: sabato, domenica e festivi alle ore 18.00

Costo del biglietto:
intero 7,00 euro
ridotto (Carta Giovani, Studiare a Padova Card, Carta Argento, soci FAI) 5,00 euro.

Informativa ai sensi dell'art. 13 del Decreto Legislativo n. 196/2003

"Codice in materia di protezione dei dati personali" 

Tenuto conto dell'obbligo di informativa nei confronti degli interessati in relazione al trattamento dei dati personali degli studenti, l'Unicusano Università  Telematica Roma, con sede in Roma, in Via Don Carlo Gnocchi 3, in qualità  di titolare del trattamento dei dati Le fornisce le seguenti informazioni:

  1. I dati personali (nome, cognome, indirizzo email, numero di telefono), raccolti attraverso la compilazione del form o al momento dell'immatricolazione, i dati connessi alla carriera universitaria e comunque prodotti dall'Università Telematica nell'ambito dello svolgimento delle sue funzioni istituzionali, saranno raccolti e trattati, nel rispetto delle norme di legge, di regolamento e di principi di correttezza e tutela della Sua riservatezza, per finalità connesse allo svolgimento delle attività istituzionali dell'Università , in particolare per tutti gli adempimenti connessi alla piena attuazione del rapporto didattico ed amministrativo con l'Università ;
  2. Il trattamento sarà  effettuato anche con l'ausilio di mezzi elettronici o comunque automatizzati e può consistere in qualunque operazione o complesso di operazioni tra quelle indicate all'art. 1, comma 2, lettera b) della legge (per trattamento si intende "qualunque operazione o complesso di operazioni svolte con o senza l'ausilio di mezzi elettronici, o comunque automatizzati, concernenti la raccolta, la registrazione, l'organizzazione, la conservazione, l'elaborazione, la modificazione, la selezione, l'estrazione, il raffronto, l'utilizzo, l'interconnessione, il blocco, la comunicazione, la diffusione, la cancellazione e la distribuzione dei dati");
  3. I dati personali saranno inoltre comunicati e diffusi dall'Università  attraverso i propri uffici - sia durante la carriera universitaria dell'interessato che dopo la laurea - a soggetti, enti ed associazioni esterni, per iniziative di orientamento lavoro (stage) e per attività  di formazione post-laurea;
  4. I dati personali potranno essere comunicati ad altri soggetti pubblici quando la comunicazione risulti comunque necessaria per lo svolgimento delle funzioni istituzionali dell'Università  richieste dall'interessato, quali, ad esempio, organi pubblici preposti alla gestione di contributi per ricerca e borse di studio;
  5. Informazioni relative ai laureati, ovvero nominativo, data di nascita, indirizzo, numero di telefono, titolo della tesi e voto di laurea, saranno immesse sulla rete per consentire la diffusione dei dati nell'ambito di iniziative di orientamento di lavoro e attività  di formazione post-laurea.
  6. Per disattivare le future comunicazioni dirette con UNICUSANO o richiedere la cancellazione dei dati personali raccolti può rivolgersi al responsabile del trattamento dei dati personali presso UNICUSANO, via Don Carlo Gnocchi 3, 00166 Roma o inviare una mail con la richiesta di cancellazione all'indirizzo informazioni@unicusano.it. Nei confronti dell'UNICUSANO Università Telematica Roma, Lei potrà  esercitare i diritti previsti dall' art. 7 del Decreto Legislativo n.196/2003, rivolgendosi al responsabile del trattamento dei dati personali presso UNICUSANO, via Don Carlo Gnocchi 3, 00166 Roma.