informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Come diventare general manager: studi e opportunità

Commenti disabilitati su Come diventare general manager: studi e opportunità Studiare a Padova

Come diventare general manager? Quali sono i corsi di laurea più idonei per  acquisire competenze e conoscenze? Come acquisire l’esperienza necessaria per essere considerati professionisti? In quali settori può operare un profilo manageriale? Quali sono le doti personali indispensabili per fare carriera?

A queste e a tantissime altre domande risponderemo nel corso di questo post per cui se la tua ambizione professionale è diventare manager di successo ti consigliamo di leggere con attenzione i paragrafi che seguono.

Conosciamo più da vicino il profilo in oggetto …

Chi è e cosa fa il manager?

Partiamo da un’importante premessa: definire il manager in maniera universale e univoca non è possibile; esistono differenti tipologie di profili manageriali che si caratterizzano in base all’azienda e al settore per i quali operan0.

In linea generale si tratta di una figura che ha svariate e innumerevoli responsabilità; è un professionista che si occupa di predisporre le strategie più efficaci per il raggiungimento degli obiettivi aziendali.
Il suo ruolo è coordinare, in maniera armonica, risorse strumentali, finanziarie e umane.

Le funzioni alle quali assolve nello specifico sono essenzialmente quattro:

  1. Pianificazione
  2. Organizzazione
  3. Guida
  4. Controllo

In alcune aziende il manager si occupa anche della scelta dei profili più idonei a svolgere determinate mansioni e del relativo inserimento all’interno di un team di lavoro.

Requisiti e abilità personali

Attualmente il general manager si ritrova ad operare in uno scenario mutevole.
In qualunque ambito lavori, il profilo è costretto ad affrontare, quotidianamente, una serie di evoluzioni che modificano dinamiche, tendenze e abitudini del mercato.

Per tale motivo un manager di successo non è prevalentemente e soltanto uno ‘specialista’ ma è un profilo a tutto tondo; l’abilità principale che deve possedere riguarda la capacità di osservare e interpretare il mercato di riferimento.

Di seguito abbiamo sintetizzato alcune delle propensioni e doti personali indispensabili per un carriera manageriale brillante.

Leadership

Una delle caratteristiche più importanti, praticamente essenziale per un profilo manageriale, è la leadership, ovvero la capacità di guidare e motivare un gruppo di persone affinché esse collaborino sinergicamente per il raggiungimento di un obiettivo comune.

Chi occupa una posizione di rilievo all’interno di un organigramma aziendale deve essere in grado di esporre le proprie idee senza timore di essere ‘giudicato’; deve essere capace di prendere decisioni importanti, talvolta in poco tempo; deve trasmettere sicurezza nella gestione delle problematiche.

Qualcuno pensa che si tratti di una dote innata; in parte lo è, ma in parte può anche essere imparata, allenata e affinata.

Predisposizione all’innovazione

Non importa di quale settore si parli: il general management non può prescindere da uno spiccato orientamento verso le nuove tecnologie.

In un contesto sociale perennemente connesso alla rete e dipendente dai dispositivi tecnologici/mobile, un manager deve mostrarsi al passo con i tempi e costantemente aggiornato in merito al progresso.

La propensione verso la tecnologia è intesa non soltanto come capacità effettiva di padroneggiare strumenti e processi innovativi, ma anche come attitudine al cambiamento e inclinazione all’adattamento (allineamento ai tempi per risultare competitivi sul mercato).

Creatività

Un buon manager deve essere creativo.

La creatività è una qualità indispensabile, soprattutto nell’ottica di una propensione a risolvere problematiche complesse e ad individuare soluzioni innovative ed efficaci per il raggiungimento degli obiettivi aziendali.

Capacità di gestione dello stress

Il profilo manageriale, come già sottolineato all’inizio del post, ha grosse responsabilità; da esso dipende, in gran parte, il successo e il profitto di un’azienda.

Lo stress è una componente imprescindibile dai ruoli dirigenziali; per quanto connotato quasi sempre negativamente è un elemento che sprona a lavorare con maggiore impegno.

Attenzione però, la condizione fondamentale è non lasciarsi sopraffare; è importante imparare a gestire lo stress trasformandolo in un fattore positivo e motivante.

Capacità comunicative

Il profilo manageriale è portato, per sua stessa connotazione professionale, ad interagire costantemente con persone che si differenziano tra loro per competenze tecniche, estrazione sociale/culturale e per caratteristiche personali e caratteriali.

In una simile ottica assumono un’importanza preponderante le cosiddette ‘communication skills’ nell’ambito delle quali rientrano le seguenti capacità:

  • esprimere in maniera chiara e fluida le proprie idee di fronte a qualsiasi interlocutore
  • parlare in pubblico
  • scrivere in maniera corretta
  • sintetizzare e semplificare concetti complessi
  • comunicare in maniera persuasiva

Capacità linguistiche internazionali

Detto in parole più semplici: un manager deve conoscere le lingue.

In alcuni settori e contesti ‘può’ non essere ancora considerato un requisito indispensabile, ma dato l’inarrestabile processo di internazionalizzazione che sta interessando il mercato lo diventerà a breve.

La necessità di allinearsi ai competitors per risultare competitivi è una realtà che ‘obbliga’ ad ampliare gli orizzonti e ad allargare le prospettive di profitto verso nuovi mercati.

Altre capacità

Nell’identikit di un perfetto general manager rientrano soft skills quali la propensione all’ascolto e alla mediazione.

Sono altrettanto fondamentali ai fini del raggiungimento del successo: la tenacia, l’intelligenza, l’empatia, l’apertura e la flessibilità mentale, la capacità di astenersi dai giudizi affrettati e superficiali.

Un profilo che ricopre un qualsivoglia ruolo manageriale deve possedere ottime capacità di time management e problem solving.

diventare manager

Diventare general manager: formazione e specializzazione

Fregiarsi dell’appellativo di ‘manager’ è l’ambizione di tantissimi giovani ma in pochi sanno esattamente il percorso formativo da seguire per diventare un apprezzato profilo manageriale.

Per quanto esistano casi di personaggi diventati grandi manager senza neppure essersi laureati, un corso di laurea rappresenta la base formativa indispensabile per essere competitivi e appetibili sul mercato professionale.
Gli indirizzi più idonei a fornire le fondamenta sulle quali costruire una carriera manageriale di successo sono quelli economici ed ingegneristici.

Considerando l’attuale mercato lavorativo, caratterizzato da una richiesta sempre più esigente in termini di professionalità, la laurea non è più sufficiente a garantire un buon livello di occupazione.

L’esperienza sul campo è un requisito importante, che può realmente fare la differenza.

Alla domanda come diventare general manager rispondiamo così: un giovane laureato può acquisire parte di quelle capacità richieste dal mercato attraverso un master, notoriamente strumento efficace di specializzazione.

Nello specifico segnaliamo il master in ‘MBA – Master of Business Administration’ erogato dall’Università Telematica Niccolò Cusano.

Si tratta di un corso post-laurea di secondo livello, afferente alla facoltà di Economia, che mira a formare figure in grado di operare con dinamismo e versatilità nell’ambito del General Management, indistintamente nei settori dell’economia, della finanza, del marketing, del diritto aziendale ecc.

Nello specifico il percorso di studi si rivolge a imprenditori, dottori commercialisti, liberi professionisti, consulenti di aziende pubbliche e private, responsabili amministrativi, tributaristi, giuristi d’impresa e a tutti i laureati in discipline economiche e giuridiche.

Il programma prevede, nel dettaglio, lo studio e l’approfondimento delle seguenti materie:

  • Elementi di matematica generale, statistica, economia politica, economia aziendale
  • General Management
  • Economia e finanza
  • Contabilità e Finanza
  • Decision making e metodi di business quantitativo
  • Marketing Management
  • Management Strategico
  • Business Law
  • Gestione delle risorse umane
  • Innovazione e ICT
  • Sostenibilità: economica, ambientale, sociale

Al termine del corso, le competenze acquisite consentono di operare con professionalità nei ruoli di CEO, General Manager, Project Manager, Business Development Manager, Human Resources Manager, Marketing Manager, Strategy Manager, Finance Manager e Management Consultant

Il master in Business Administration ha un costo di 2.700,00 euro, da corrispondere in tre rate.

Inclusa nella quota l’innovativa e pratica modalità formativa e-learning che permette ai corsisti di seguire le lezioni in streaming e studiare comodamente online dal proprio pc.

Per ulteriori dettagli sul master online Unicusano compila il modulo che trovi cliccando qui!

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali