informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Cosa posso insegnare con una laurea in Ingegneria

Commenti disabilitati su Cosa posso insegnare con una laurea in Ingegneria Studiare a Padova

Sei indeciso se scegliere la facoltà di Ingegneria? Forse non lo sai o non lo hai mai considerato, ma la laurea in ingegneria ti offre anche la possibilità di diventare insegnante. Già, ma cosa posso insegnare con una laurea in Ingegneria?

È lecito che tu te lo chieda, dal momento che i curricula di questo indirizzo sono svariati. In questa breve guida dell’Università telematica Niccolò Cusano di Padova ti sveleremo proprio cosa puoi insegnare con una laurea in Ingegneria.

Tra le numerose opportunità di lavoro che offre una laurea in Ingegneria vi è anche la possibilità di fare da docenti in licei, istituti e Università.

Naturalmente, per intraprendere la carriera dell’insegnamento, dovrai sentirti motivato ed appassionato all’arte dell’insegnare.

Cosa posso insegnare con una laurea in Ingegneria?

È bene ricordare, comunque, che non è possibile insegnare nella scuola pubblica con il solo possesso di una laurea triennale. Occorre, infatti, anche quella magistrale.

Tuttavia, i laureati triennali possono sostenere i concorsi per insegnante tecnico pratico (ITP), ovvero quell’insegnante che svolge le sue docenze all’interno dei laboratori degli istituti tecnici secondari.

Naturalmente, se ti sei appena laureato alla triennale in Ingegneria e aspiri a divenire un docente senza alcuna restrizione di ruolo, la realtà di Unicusano è la soluzione che fa per te.

Presso il nostro ateneo, fruibile in via telematica, esistono numerosi corsi magistrali dedicati a questo indirizzo di studi. Presso l’Università Cusano di Padova, ad esempio, sono attivi i seguenti corsi di specializzazione.

Vediamo come si strutturano.

Corsi di laurea magistrali in Ingegneria a Padova

Ecco i corsi magistrali in Ingegneria attivi presso la facoltà di Ingegneria a Padova dell’Università telematica Niccolò Cusano:

  • Corso di laurea in Ingegneria Civile
  • Corso di laurea in Ingegneria Meccanica: curriculum Produzione e Gestione; curriculum Automotive; curriculum Progettazione

Laurea in Ingegneria: cosa insegnare?

ingegneria a padova: cosa insegnare

Credits immagine: DepositPhoto.com/Autore racorn

Avendo il laureato in Ingegneria una preparazione molto vasta e multidisciplinare, potrà di conseguenza insegnare diverse materie. Scopriamo quali nelle prossime righe.

Tra le classi di concorso (ovvero le materie che i laureati in Ingegneria possono insegnare) a cui può accedere un Ingegnere ce ne sono alcune che sono comuni a tutti i percorsi di Laurea in Ingegneria e altre che, invece, variano a seconda dell’indirizzo di studi scelto.

Nello specifico troviamo:

  • Fisica nelle scuole superiori (A-20)
  • Matematica nelle scuole superiori (A-26)
    Scienze matematiche applicate negli istituti superiori tecnici e professionali (A-47)
  • Tecnologia nella scuola secondaria di I grado (A-60)
  • Scienze e tecnologie elettriche ed elettroniche negli istituti tecnici e professionali e nei licei scientifici (A-40): per i laureati in ingegneria elettronica e delle comunicazioni
  • Scienze e tecnologie informatiche negli istituti tecnici e professionali e nei licei scientifici (A-41): per i laureati magistrali in ingegneria informatica, delle telecomunicazioni, gestionale, elettronica e aerospaziale e astronautica
  • Scienze della geologia e della mineralogia negli istituti tecnici (A-32): per i laureati magistrali in ingegneria meccanica, civile e chimica
  • Scienze e tecnologie aeronautiche (A-33): per i laureati in ingegneria civile, delle telecomunicazioni, elettrica, elettronica, informatica e meccanica oltre al diploma come perito aeronautico o un titolo equipollente
  • (A-43) Scienze e tecnologie nautiche
  • (A-42) Scienze tecnologiche e meccaniche negli istituti tecnici e professionali (per i laureati in ingegneria meccanica)
  • (A-36) Scienze e tecnologia della logistica negli istituti tecnici e professionali (per i laureati magistrali in ingegneria meccanica, nautica, aerospaziale e navale)
  • (A37) Scienze e tecnologie delle costruzioni, tecnologie e tecniche di rappresentazione grafica negli istituti tecnici e professionali e nei licei scientifici (per i laureati magistrali in ingegneria gestionale, informatica, meccanica, elettronica).

Laurea in Ingegneria: lavorare come insegnante

Se stai prendendo in considerazione la possibilità di diventare un docente, non devi chiederti solamente “cosa posso insegnare con una laurea in ingegneria”, ma anche sapere quali sono le modalità per accedere all’insegnamento.

È bene sapere, inoltre, che se vuoi insegnare presso gli istituti superiori non è sufficiente il possesso del titolo di laurea, ma devi aver conseguito anche 24 CFU nelle seguenti discipline:

  • pedagogia, pedagogia speciale e didattica dell’inclusione
  • psicologia
  • antropologia
  • metodologie e tecnologie didattiche generali

Questi crediti formativi costituiscono titolo abilitante per chi vuole diventare insegnante e permettono l’accesso a:

  • concorsi straordinari e ordinari nella scuola secondaria
  • procedure straordinarie di abilitazione
  • inserimento nelle graduatorie provinciali per le supplenze

Dunque, come accennato, le modalità di accesso all’insegnamento per un laureato in ingegneria sono principalmente tre:

Partecipazione ai concorsi pubblici

In primo luogo, un ingegnere che vuole diventare insegnante può partecipare ai concorsi pubblici per la selezione dei docenti di scuola secondaria.

Possono partecipare ai concorsi tutti i laureati del Vecchio Ordinamento e tutti coloro che hanno conseguito la Laurea Magistrale/Specialistica congiuntamente al possesso dei 24 CFU nelle discipline antropo-psico-pedagogiche-metodologiche e di tecnologia didattica previsti dal MIUR o all’abilitazione per altra classe di concorso.

Ai vincitori dei concorsi viene affidata una cattedra di ruolo con un contratto a tempo indeterminato nell’Istituto presso il quale hanno fatto richiesta.

Questa modalità di accesso all’insegnamento è quella intrapresa dalla maggior parte dei laureati in Ingegneria che ambiscono ad un ruolo di docente.

Certo, non è facile spuntarla nei concorsi pubblici, visto il numero di partecipanti, ma comunque va sempre effettuato (anche più di) un tentativo.

Iscrizione nelle graduatorie degli istituti

Una seconda modalità per approcciare al mondo dell’insegnamento è quella che consiste nell’iscrizione alle graduatorie d’istituto tramite procedura telematica ed in momenti ben precisi.

Le graduatorie sono elenchi provinciali a cui i dirigenti scolastici attingono per assegnare le supplenze annuali o quelle al termine delle attività didattiche.

Alle graduatorie provinciali per le supplenze (GPS) si accede con gli stessi requisiti richiesti per i concorsi, ovvero laurea + 24 CFU o abilitazione.

Domanda di Messa a Disposizione (MAD)

Infine, chi ha una laurea in ingegneria può candidarsi per le supplenze inoltrando la domanda di messa a disposizione (MAD), che consiste in un’auto-candidatura spontanea all’insegnamento, direttamente presso le scuole.

La MAD permette in pratica a tutti gli aspiranti docenti di candidarsi per eventuali incarichi di supplenza. Tutti possono presentare la MAD, anche coloro che non hanno l’abilitazione all’insegnamento o che non hanno tutti gli esami integrati necessari all’insegnamento della materia.

Questa modalità rappresenta un’opportunità molto vantaggiosa per i professionisti in quanto consente di intraprendere nuove esperienze lavorative, affiancando alla professione dell’ingegnere quella dell’insegnante.

Cosa posso insegnare con una laurea in Ingegneria: conclusioni

Ora che sei giunto al termine di questa guida Unicusano, sai cosa puoi insegnare con una laurea in Ingegneria e qual è il percorso da intraprendere per una carriera nell’insegnamento.

Concorsi pubblici, graduatorie provinciali, messa a disposizione: modalità differenti ma che realizzano la possibilità di una cattedra da docente.

Ora che sai proprio tutto su questo tema, non ti resta che iscriverti ad uno dei corsi di laurea in ingegneria dell’Università telematica Niccolò Cusano di Padova.

Contatta il nostro staff attraverso l’apposito form che trovi sul sito e richiedi informazioni sui corsi triennali e magistrali di Unicusano e sulla loro modalità di fruizione vantaggiosa (e-learning).

Credits immagine: DepositPhoto.com/Autore SergeyNivens

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali