informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Matrice di Covey: che cos’è e perché è utile

Commenti disabilitati su Matrice di Covey: che cos’è e perché è utile Studiare a Padova

La Matrice di Covey, anche detta di Eisenhower, è uno strumento estremamente utile in quanto consente un’efficace e produttiva gestione del tempo, sia nello studio e nel lavoro che nella vita di ogni giorno.

Partiamo da una citazione:

“Ciò che è importante raramente è urgente e ciò che è urgente è raramente importante”

Il concetto è stato introdotto da Dwight D. Eisenhower, generale e presidente statunitense negli anni 50, che in una citazione ha racchiuso perfettamente il senso della metodologia.

Ad approfondire ulteriormente il modello è stato successivamente Stephen Covey nel suo libro ‘The 7 habits of highly effective people’. Ecco quindi spiegato il motivo per il quale il metodo viene identificato talvolta come ‘la matrice di Covey’ altre volte come ‘la matrice di Eisenhower’.

Cerchiamo ora di capire nel dettaglio come funziona e come applicarne i principi per organizzare lo studio, per superare un esame universitario, per affrontare con maggiore serenità la quotidianità lavorativa e in generale per vivere la routine di ogni giorno senza stress.

Metodo Eisenhower

Il metodo Eisenhower nel time management consente di gestire il tempo attraverso una corretta gestione delle priorità.

Il modello si basa sui concetti ‘importante’ e ‘urgente’; per imparare ad utilizzarla al meglio bisogna quindi comprendere la distinzione tra queste due semplici parole.

‘Importante’ è un concetto soggettivo; ciò che per te è importante potrebbe non esserlo per qualcun altro, così come ciò che è importante oggi potrebbe non esserlo domani, o comunque in una collocazione temporale diversa.
Ognuno di noi ha priorità differenti, identificate come tali in base a una serie di varianti ‘personali’ come ad esempio i principi, gli obiettivi, i valori, ecc.

‘Urgente’ è invece un concetto oggettivo, che indica qualcosa che è legato al tempo e che non dipende da variabili personali, come nel caso di attività da svolgere immediatamente perché caratterizzate da una scadenza brevissima.

Per applicare la matrice di Covey bisogna innanzitutto predisporre un elenco dettagliato degli impegni e, successivamente, valutare correttamente il grado di importanza o di urgenza, sulla base delle scadenze e delle risorse disponibili.

La valutazione si basa su quattro criteri che consentono di individuare le urgenze; quelle  vere e oggettive!

I quadranti della matrice di Eisenhower

La struttura della matrice di Eisenhower è suddivisa nei seguenti quattro quadranti, derivanti dalla combinazione dei parametri ‘urgente’ e ‘importante’.

  URGENTE NON URGENTE
IMPORTANTE #1  Da fare

immediatamente
(crisi – azioni non delegabili)      

#2  Da fare

in un secondo momento
(opportunità – azioni da
pianificare)      

NON IMPORTANTE #3  Da delegare

immediatamente
(inganno – azioni che
altri possono compiere)

#4 Da non fare

assolutamente
(spreco – azioni superflue)

In sintesi, dall’intersezione si ottengono i seguenti risultati:

  • Q1: urgente e importante (crisi – emergenza)
  • Q2: importante e non urgente (qualità)
  • Q3: urgente e non importante (inganno)
  • Q4: non importante e non urgente (spreco)

Analizziamo i quadranti uno per uno.

Quadrante Q1

Include tutte le azioni da svolgere al più presto, come ad esempio progetti a scadenza brevissima e problemi da risolvere con urgenza  che non possono essere delegati a terze persone.

Ai fini di una corretta applicazione del metodo Covey, nel primo quadrante devono essere inserite pochissime attività; riempirlo troppo significherebbe lavorare in uno stato di costante emergenza, e quindi di stress.

Le conseguenze di una quotidianità caratterizzata da ‘cose impellenti da fare’ si ripercuotono inevitabilmente sulla produttività e sulla qualità dello studio, del lavoro e della vita in generale.

Quadrante Q2

Include le azioni importanti ma non urgenti ovvero i progetti a medio/lungo termine, le attività finalizzate ad un miglioramento personale (palestra, controlli medici ecc) o la definizione di nuovi strategie operative.

In altre parole si tratta di azioni e attività pianificate, che mirano a migliorare la qualità della vita.

Attenzione però: pur non essendo caratterizzate da urgenza, il rimandarle continuamente significherebbe ritrovarsele prima o poi nel primo quadrante, identificate a quel punto come ‘urgenti’.

Quadrante Q3

Nel terzo quadrante della matrice di Covey rientrano quelle attività urgenti ma non importanti.

Si tratta di quelle azioni che in quanto urgenti vengono considerate ingannevolmente importanti ma che in realtà non lo sono.

Nel quadrante dell’inganno rientrano situazioni esterne, dipendenti da altre persone e che possono essere nella maggior parte dei casi delegate.

Quadrante Q4

Il quadrante dello spreco e del superfluo, quello che induce, più o meno consapevolmente, a rimandare le attività davvero urgenti e importanti.

Molto spesso ci si concentra sul Q4  per evitare di affrontare problemi e situazioni impegnative, che in questo modo vengono semplicemente rimandate.

Chiaramente la scelta non può mai risultare vincente dal momento che si tratta di un mero spreco di tempo.

Consigli per un time management perfetto

gestione del tempo

Il segreto per evitare di accumulare attività nel temutissimo quadrante Q1 è concentrarsi sul Q2.

La pianificazione e il relativo rispetto delle tempistiche limitano il passaggio delle attività da Q1 a Q2.
Operando secondo tale modalità è possibile evitare lo stress che deriva dallo svolgimento di un lavoro in stato di emergenza.

Sono disponibili, sia su AppStore che su Google Play Store, numerose app che agevolano la gestione del tempo.

Tra le applicazioni basate sul metodo di Eisenhower segnaliamo Focus Matrix, un gestore di attività intelligente che sfrutta la matrice delle priorità con l’obiettivo di garantire un efficace time management.

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali